praga quando andare foto copertina
Praga quando andare
9 Maggio 2020
coronavirus viaggi all'estero
Coronavirus viaggi all’estero
16 Maggio 2020
Show all

Viaggiare in aereo? Coronavirus spalle al muro!

viaggiare in aereo coronavirus

Una domanda ormai comune che un pò tutti ci stiamo ponendo è quella sulla possibilità di viaggiare ai tempi del coronavirus specie su un aereo in cui si è costretti a stare a stretto contatto con centinaia di altri passeggeri. Con l’avvicinarsi dell’estate però cresce la voglia di salvare un minimo di stagione turistica godendo della libertà di scoprire nuovi luoghi. In Europa continuano ad esserci forti restrizioni alla libertà di movimento e i controlli alle frontiere restano per l’emergenza del coronavirus. Sicuramente non sarà la stessa cosa, dovremo munirci di tutte le precauzioni necessarie che possano assicurare la nostra e altrui salute. In questo articolo affronteremo alcuni consigli utili per viaggiare in sicurezza e  ciò che c’è da sapere sulle potenziali mete in tempo di Coronavirus specie per noi italiani, popolazione tra le più colpite dalla pandemia, motivo per il quale moltissimi Paesi “non ci ricevono molto volontariamente”.

viaggiare in aereo coronavirus

Viaggiare in aereo ai tempi del coronavirus: cosa aspettarsi

Prima di salire sul nostro volo prepariamoci ai controlli che già da diversi mesi sono diventati standard per tutte le compagnie aeree come ad esempio la misurazione della temperatura corporea. Seppur ancora non siamo in grado di conoscere alla perfezione tutte le procedure che interesseranno noi viaggiatori, sappiamo già che molte compagnie aeree come Emirates hanno previsto test sierologici rapidi a cui sottoporre i passeggeri con risultati entro pochi minuti riuscendo in questo modo prevenire una contaminazione sull’aeromobile.

Prepariamoci poi, in fase di check-in online, a stilare un’autocertificazione circa il nostro stato di salute per ottenere la carta di imbarco!

Importante sarà inoltre rispettare le distanze di sicurezza che verranno garantite dalla compagnia aerea in base al numero di passeggeri, alla configurazione della cabina e ai requisiti sulla distribuzione dei pesi a bordo. La distanza fisica tra due persone deve essere di almeno un metro e mezzo. Non allarmiamoci però se viaggiamo in compagnia di familiari o conviventi potremo sederci uno di fianco all’altro!

E’ fortemente consigliato inoltre viaggiare con bagagli di dimensioni e peso ridotti al fine di garantire una migliore scorrevolezza in fase di imbarco sull’aeromobile. Se avete dubbi su come ottimizzare gli spazi in valigia vi consiglio di leggere l’ articolo dedicato Come fare la valigia in maniera intelligente!

mascherina

Viaggiare in aereo ai tempi del coranavirus: di cosa munirsi

Se non vogliamo rinunciare a viaggiare in aereo nonostante le tensioni generate dal Covid-19, dovremo sicuramente abituarci ad indossare obbligatoriamente, durante tutto il percorso in aeroporto e una volta a bordo del nostro aereo, mascherina e guanti come fonte di protezione per noi stessi e gli altri. Non sarà necessario utilizzare la così famosa mascherina FFp2 ma sarà sufficiente possedere una qualsiasi mascherina che permetta una protezione fisica tra noi e l’ambiente esterno. I bambini  sotto i 6 anni sono esenti dall’indossarla!

Poichè le nuove disposizioni impongono che la mascherina venga cambiata ogni 4 ore, per risparmiare sull’acquisto delle stesse e se avessimo del tempo da dedicare prima di partire, potremmo realizzare mascherine personalizzate con le nostre stesse mani servendoci ad esempio di questa piccola e manegevole macchina cuci tutto!

Se invece un pò come tanti avete difficoltà a tollerare la mascherina che vi stringe sul viso potete optare per una l’acquisto di una visiera, soluzione meno invasiva ma ugualmente in grado di proteggere il nostro viso dai droplets generati dagli starnuti. Se ne state cercando una potreste acquistarla cliccando qui ad un prezzo vantaggioso!

viaggiare in aereo coronavirus

Viaggiare in aereo: luoghi Coronavirus free

Pochi luoghi al mondo sono rimasti inviolati dal Coronavirus ed è per questo che oggi potrebbero essere una meta ideale per viaggiare nei mesi successivi. Non ci sorprende che la maggior parte di questi siano luoghi incontaminati abitati da popolazioni con numero ristretto, ma se vi dicessi che la vostra prossima meta potrebbe essere un arcipelago di atolli in Oceania ci rinuncereste?

Kiribati, Isole Salomone e Nauru ad esempio non sono state affatto colpite da questa pandemia! Quale posto  migliore per godersi il mare ed il clima caldo lontani dal caos e senza le attuali preoccupazioni di contatti con soggetti potenzialmente infetti?

Ancora Tonga con le sue 170 isole di spiagge bianche e barriere coralline, con le sue foreste tropicali e i suoi innumerevoli atolli uno diverso dall’altro.

E’ pur vero che ancora oggi non abbiamo certezza sulle limitazioni che i Paesi stranieri ci imporranno perciò bisogna munirsi di pazienza ed aspettare le nuove direttive europee ed internazionali prima di programmare il nostro prossimo viaggio.

La possibilità di dover esser messi in quarantena all’arrivo ha tolto la fiducia nei viaggi aerei: la maggior parte dei viaggiatori rinuncerebbero a viaggiare in futuro pur di non stare 14 giorni isolati. Ecco perché ora le compagnia aeree stanno esortando i governi a trovare alternative alla quarantena nel post-pandemia a favore di nuove misure di biosicurezza. 

Non ci resta che aspettare l’evolversi della situazione sperando di poter tornare a viaggiare totalmente spensierati prima possibile!

Stay tuned, stay healthy!

Se avete già in programma il vostro prossimo viaggio, che sia ora o tra qualche mese in acque più calme, non esitate a consultare il nostro sito Tototravel.it sul quale potrete trovare utili consigli di viaggio!

Per qualsiasi dubbio scrivetemi una mail cliccando qui

Viaggia per ritrovarti!

Potrebbero interessarti: