vacanze in trentino 2020
Vacanze in Trentino 2020
21 Giugno 2020
spiagge siciliane più belle
Spiagge siciliane più belle
29 Giugno 2020
Show all

Vacanze in Trentino dove andare

vacanze in trentino dove andare

Vacanze in Trentino dove andare – Il Trentino ha una vasta gamma di opportunità da offrire, sia dal punto di vista naturalistico sia da quello dei borghi e cittadine caratteristiche che vi lasceranno senza parole. Sicuramente il periodo dell’anno che prediligerete cambierà radicalmente la tipologia di vacanza che andrete ad intraprendere; ma una sarà la costate la natura. Spesso capita di domandarci dove andare, che zona scegliere e quali attività si troveranno, bene in questo articolo andremo proprio ad analizzare quali sono le località più battute in tretino e quale scegliere. Tra i luoghi da visitare nelle Dolomiti ancora oggi, si celano misteri, leggende, curiosità e segreti che ne donano un fascino del tutto particolare. Solo visitando questi siti incantati si può capire di cosa si stia parlando e grazie a ciò è possibile imparare di più sulla storia che ha portato alla nascita di mestieri ed usanze usate ancora nell’era moderna. Meglio non lasciarsi sfuggire l’occasione di visitare castelli, fortezze, chiese, musei, abbazie, santuari, ville e palazzi storici. Siete curiosi? E allora lasciatevi incantare dal Trentino!

vacanze in trentino dove andare

Vacanze in Trentino dove andare: le città.

Ovviamente una visita al capoluogo del Trentino è d’obbligo nella lista di cosa vedere in Trentino Alto Adige. Immergiti in una visita al centro storico, alla basilica di San Virgilio e al castello del Buonconsiglio. Anche il palazzo del Pretorio e la torre civica sono molto interessanti a Trento e se avete tempo, spostatevi a Monte Bondone per assaporare un po’ di natura incontaminata, come anche al lago  di Toblino. Se è periodo natalizio, non puoi lasciarti scappare un giretto per le bancarelle del mercatino di Natale di Trento. Ovviamente immergiti anche nella cultura culinaria di questo luogo, tante prelibatezze da gustare!

Altra tappa obbligatoria è senza dubbio Bolzano. Bolzano è una perla di questa regione, un luogo dove si respira un atmosfera rilassata e dove le persone sono tranquille e silenziose. Se vieni in questo luogo non perdertevi il Duomo e la Piazza delle Erbe di Bolzano, mentre navighate il centro storico immergitevi all’interno delle vie con i portici. Poco distante da Bolzano c’è il Castel Firmiano, uno dei castelli che rappresentano meglio l’architettura difensiva del Trentino Alto Adige. Goditevi anche un giro nella Funivia del Colle, situata nel centro storico di Bolzano, è la funivia più antica del mondo, inaugurata addirittura nel 1908. Se avete voglia di un pò di natura, c’è il Lago di Carezza che è spettacolare.

Imperdibile anche Merano che necessiterebbe di diversi giorni per essere visitata tutta, perché qui le cose da vedere e da fare sono parecchie. Dalla sua natura alle sue terme, Merano è un gioiello della regione Trentino Alto Adige. Come dicevamo, le Terme di Merano sono famose in tutto il mondo e non vi sarà difficile trovare strutture per potersi rilassare. Ovviamente non perdetevi la visita ai giardini botanici di Castel Trauttmansdorff, con più di 80 aree di giardini da ammirare. Molto bella fare anche la passeggiata di Tappainer con la sua vista unica. Una meravigliosa vista la potrai trovare anche alla Torre delle Polveri alta 28 metri. Infine goditevi un giretto tra i borghi e i portici del centro storico di Merano.

Se passate in Trentino Alto Adige non potete lasciarti scappare una visita a Riva del Garda, in quanto è sicuramente una delle cose più belle da vedere in Trentino. Tra le cose da vedere c’è sicuramente il Bastione, simbolo della città, raggiungibile a piedi dal centro in meno di 30 minuti, consigliato soprattutto in primavera o estate. Non può mancare ovviamente una passeggiata rilassante vicino al lago, infatti Riva del Garda essendo a misura d’uomo è facilmente percorribile tutta a piedi. Se il vostro tempo lo consente, gustatevi le cascate de Varone distanti ad una manciata di minuti d’auto da Riva del Garda. Un’altra ottima visita e punto di interesse unico è il sentiero Tempesta Busatte, una splendida passeggiata con delle viste uniche sul lago. Se avete voglia di cambiare aria, vicino a Riva del Garda vi sono altri due laghi molto carini e caratteristici, il lago di tenno e il lago di ledro.

vacanze in tretino dove andare

Vacanze in Trentino dove andare: i laghi.

Distensiva, salutare, vissuta a contatto con la natura: la vacanza al lago è dolce. E non ci riferiamo solo all’acqua in cui farai il bagno. I paesaggi di montagna, l’aria fresca dei boschi, il ritmo lento delle giornate, le passeggiate in bici… l’atmosfera che si respira sulle sponde del lago è di quelle che assopiscono i pensieri, per aiutarti a ritrovare equilibrio, al ritmo della natura. In Trentino ci sono ben 297 laghi, tanto da aver fatto guadagnare al Trentino il soprannome di “Finlandia d’Italia”. Si va dai piccoli laghetti alpini, incastonati tra le Dolomiti, ai grandi laghi, come il lago di Garda o il lago di Caldonazzo, il più grande interamente in territorio trentino, in Valsugana.

I laghi balneabili sono circa una ventina, tra i più grandi c’è di sicuro il lago di Garda, che ha molte spiagge attrezzate, spaziose e sicure, sia di erbetta che di sassolini. Il clima temperato e i graziosi locali sui porticcioli di Riva del Garda e Torbole sul Garda, lo rendono la meta ideale per una vacanza in stile “mediterraneo”. A poca distanza dal lago di Garda, c’è il lago di Ledro, immerso nella Riserva della Biosfera UNESCO Alpi Ledrensi e Judicaria. Sulle sue rive sorge il famoso “Museo delle palafitte”, punto di riferimento per una vacanza in famiglia.

Spostandoci invece nel Trentino orientale, a pochi chilometri da Trento ci sono le spiagge attrezzate dei laghi di Caldonazzo e Levico, due grandi specchi d’acqua vicini tra loro, in Valsugana, prima destinazione al mondo certificata per il turismo sostenibile. Un po’ più a nord, sull’altopiano di Piné, troviamo infine il Lago delle Piazze e il Lago di Serraia (974 m. slm). Due specchi d’acqua contigui che possono vantare diverse spiagge Bandiera Blu. A sud invece, nella zona dell’Alpe Cimbra, troviamo il lago di Lavarone (1.079 m. slm), premiato con la Bandiera Blu. Sempre lì vicino troviamo anche il lago di Tenno, famoso per le sua acque colore smeraldo e riconoscibile dalla piccola penisola su una delle sue sponde.

Ovviamente varia da lago a lago, ma ogni lago ha la sua peculiarità. Il lago di Garda e il lago di Ledro, godono di un microclima molto temperato, di tipo mediterraneo. Pensa che sulle rive del lago di Garda crescono olivi e limoni. Sul lago di Molveno (864 m. slm) invece l’aria è più fresca, anche in estate. Per questo è una delle mete ideali per chi ama lo sport in quota, che si può praticare a (quasi) tutte le ore del giorno. I laghi di Caldonazzo e Levico, in Valsugana, hanno invece un’altra particolarità: le loro acque sono molto calde, e consentono di fare il bagno (in linea di massima), dai primi di giugno a ottobre.

Chi non conosce ormai il famoso lago di Braies? Rinomato in tutta Europa, il Lago di Braies è divenuto uno dei laghi più frequentati del nord Italia. Caratterizzato dalla sua splendida acqua verde e dallo sfondo della montagna Croda del Bracco alta quasi 3000 metri. Molto apprezzata è una gita sul lago tramite canoa, oppure girare nel sentiero che per completarlo necessità di circa un paio d’ore di camminata. Se ci si vuole spostare, poco distante dal Lago di Braies c’è San Candido, un bel paesino di 3000 persone da scoprire, con lo stile tipico del Sud Tirol.

Il Lago di Tovel in provincia di Trento è uno dei laghi più belli del Trentino Alto Adige e probabilmente d’Italia, che rientra nella vostra lista di cosa vedere in Trentino. Consigliamo di visitare il Lago di Tovel da primavera ed estate, un pò perché tanto d’inverno la strada viene chiusa al traffico, e un pò perché in quelle stagioni la natura da il meglio di se. Una delle caratteristiche di questo lago sono le acque, incredibilmente limpide e di un colore meraviglioso, tanto che creano un effetto specchio con le montagne che fanno da corona a questo luogo. Fino al 1964 la parte sud-ovest del lago si tingeva di un rosso sangue, probabilmente causato da un’alga particolare presente nel lago, ma ora quel fenomeno non avviene più. Non perdetevi anche una passeggiata nella Val di Tovel, che regala scenari unici immersi in una natura selvaggia.

vacanze in trentino dove andare

Vacanze in Trentino dove andare: luoghi incantevoli e caratteristici.

I castelli della Val di Non sono famosi in tutta Europa, e se passate per il Trentino meritano sicuramente una visita. Quest’area di Italia ha una concentrazione di castelli quasi impressionante, e i luoghi  sono quasi fiabeschi, magici. Una visita è d’obbligo al castel Belfort, vicino a Spormaggiore, dove potrete godere del castello sia fuori che dentro. Il Castel Sporo Rovina a circa 30 minuti di camminata da Sporminore, questo castello è caratterizzato da una vista pazzesca su tutta la valle. Fate un salto anche al Castello di Altaguardia poco distanza da Bresimo, e anche al Castel Thun, molto ben conservato e dove all’interno troverete anche un museo.

Le Dolomiti si estendono per 3 regioni in Italia, dal veneto, passando per il Trentino e arrivando in Friuli, per poi incrociarsi con l’Austria. Esse sono state inserite dall’UNESCO nei beni Patrimonio dell’Umanità, si dice addirittura che qui sorgesse il mare nel periodo Triassico. Ad ogni modo, le Dolomiti sono assolutamente da vedere se vieni in Trentino, soprattutto Madonna di Campiglio di fama mondiale e molto battuta dai turisti ma pur sempre un gioiello, e li vicino anche Pinzolo. La Val di Fassa è un incanto, come anche la Val di Fiemme.

Situato in provincia di Trento, con poco più di 7000 abitanti, Borgo Valsugana rappresenta il paese di confine di due regioni: Trentino e Veneto. Si estende su entrambe le sponde del fiume Brenta, questo paesino è davvero caratteristico. Merita una visita la Parrocchia della Natività di Maria e Cappella dei Santi Rocco e Antonio Abate risalente ai primi anni del 1500. Una delle cose migliori di questo posto è il centro storico, perfettamente conservato e tutto da scoprire.

Nella Val di Rabbi sorge il famoso Ponte Tibetano, che deve rientrare sicuramente nella WISH LIST di cosa vedere in Trentino. Per arrivarci dovete raggiungere la val di Rabbi, e poco dopo il paese lo troverete, potete lasciare la macchina nel parcheggio li vicino, ma comunque è ben segnalato. La camminata per raggiungere il ponte dura circa una mezz’oretta, ed eccolo li, scommetto che avrete un po’ di paura ad attraversarlo. E’ un ponte lungo 100 metri di camminata, alto 50 metri, e mentre lo si attraversa non si sente altro che natura, uccelli e acqua che scorre. SUPER INSTAGRAMMABILE!

Vi sembrerà probabilmente di entrare in un universo parallelo quando vi ritroverete davanti questo spettacolo della natura. Le Piramidi di Segonzano si trovano nel comune di Segonzano, e sono un fenomeno unico a cui potrete assistere e molto conosciuto in Trentino Alto Adige. Le Piramidi sono visitabili sempre, ma consigliamo ovviamente di venirci in primavera, oppure anche in Inverno se la giornata è soleggiata. La durata della camminata che vi condurrà alle Piramidi è di circa 3 ore. Per accedere al percorso si paga un biglietto intero di 3€. DA VEDERE!

Il legno degli abeti rossi della Val di Fiemme custodisce l’antico segreto della fabbricazione di violini perfetti: maestri liutai, tra cui i celeberrimi Stradivari, si recavano fin qui da Cremona per acquistare i legni più pregiati e poi trasformarli in strumenti musicali di rara perfezione. Si racconta che fosse Stradivari in persona ad aggirarsi nella foresta di Paneveggio alla ricerca degli alberi più idonei alla costruzione dei suoi violini, in particolare gli abeti di risonanza, quelli rossi plurisecolari. Il legno dell’abete rosso è, infatti, particolarmente elastico, trasmette meglio il suono e i suoi canali linfatici sono come minuscole canne d’organo che creano risonanza. La foresta dei violini può essere raggiunta dal Centro Visitatori di Paneveggio, situato poco lontano dal Lago di Forte Buso, lungo la statale N.50 che da Predazzo sale al Passo Rolle.

Si potrebbe quasi dire che il Trentino è la regione delle piste ciclabili, e che piste! Non c’è modo migliore per immergersi nella natura del Trentino se non quello di farlo in bicicletta attraverso una di queste piste ciclabili. Le piste in Trentino si estendono per una lunghezza di ben 400km attraversando il lago di Garda alle Dolomiti. Tra le più famose c’è la pista Charly Gaul di Monte Bondone e quella della Valsugana. La regione inoltre ha creato dei progetti per assistere i ciclisti con “Bike Shuttle Garda Lake” e consente di avere diverse coincidenze e mezzi di trasporto al servizio dei cittadini che vogliono usufruire delle piste ciclabili del Trentino.

Detto questo speriamo avrete intuito che non ci saranno problemi sul DOVE andare in Trentino. La regione infatti regala veramente tanto attività, luoghi, cittadine meravigliose e soprattutto ora che viaggiare all’estero sembra sia diventato un po più “ostico” perché non pensare ad una vacanza tutta MADE IN ITALY?

IMPORTANTE se siete appassionati di fotografia e video ci sentiamo di consigliarvi un articolo che ormai permette di portare a casa scatti e video incredibili, lasciando un ricordo ancora più magico del nostro viaggio. Si tratta del Drone Amatoriale che da oggi potete trovarlo in OFFERTA CLICCANDO QUI 

drone amatoriale

KIA ORA!

Potrebbero anche interessarvi:

 

Ciao siamo Flavio e Roberta grazie per averci letto qui su Tototravel.it e ricordatevi di seguirci su Instagram e per qualsiasi info contattateci!