Zanzibar cosa mangiare: i 10 piatti che dovreste provare
Zanzibar cosa mangiare: i 10 piatti che dovreste provare
29 Gennaio 2020
putignano cosa fare carnevale (3)-min
Putignano cosa fare… oltre al carnevale!
31 Gennaio 2020
Show all

Quartieri pericolosi Barcellona: dove non è consigliabile camminare dopo mezzanotte

Quartieri pericolosi Barcellona: dove non è consigliabile camminare dopo mezzanotte

Quartieri pericolosi Barcellona. La cosa importante è semplicemente sapere dove non è consigliabile camminare dopo mezzanotte, quali posti statisticamente sono più pericolosi rispetto ad altre località e le stradine da evitare pur trovandosi in centro città. Naturalmente, Barcellona essendo una grandissima città, ha alcuni posti pericolosi e da cercare di evitare se si è un turista, tuttavia, il livello di insicurezza in queste aree è ancora molto più basso rispetto, ad esempio, ad alcuni quartieri di altre grandi metropoli come New York, Los Angeles o alcune delle aree remote e fuori dal centro di Londra, Parigi e altre grandi città europee.

Quartieri pericolosi Barcellona: Raval

Sì, è vero che nel quartiere adiacente al quartiere gotico, Raval, potresti vedere strani personaggi che vendono droghe e incontrare diverse case pubbliche di basso livello e alcuni parchi in cui le prostitute si radunano di notte. Tuttavia, non possiamo affermare che questo posto sia terribilmente pericoloso, anche se l’ambiente generale di strade come Carrer d’En Robador a Raval o il minuscolo parco, Ronda Sant Antoni, potrebbe dare un leggero shock al turista medio. I visitatori dovranno essere estremamente attenti sulla strada turistica principale, La Rambla, dopo la mezzanotte. I venditori ambulanti di birra e bevande non presentano alcun rischio reale per i visitatori della città: se non si desidera acquistare un drink, si può semplicemente dire “no”.

La situazione cambia nel caso di borseggiatori professionisti che camminano sulle famose strade turistiche di notte. I turisti brilli e coloro che perdono la vigilanza per alcuni istanti possono essere presi di mira dai borseggiatori. Per questo motivo, ci sono alcune regole di condotta che possono aiutare nei ristoranti, nei bar e nei club del quartiere del Raval e sulla stessa Rambla. 

Prima di tutto, non è una buona idea mettere il cellulare sul tavolo in un ristorante o su un bancone da bar. È meglio tenere il telefono sempre vicino a te ed evitare di tirarlo fuori troppo spesso.

In secondo luogo, una piccola borsetta con una tracolla sopra la spalla che può essere posizionata comodamente di fronte a te è un elemento “indispensabile” quando si visita un locale in questa zona turistica. Allo stesso modo, zaini e borse non sono buone scelte per i locali notturni, poiché queste opzioni sono troppo rischiose.

Terzo, è meglio non bere troppo. In questo caso, puoi evitare di camminare lungo La Rambla di notte chiamando Uber o un taxi. In generale, sebbene il Raval sia incluso nell’elenco dei quartieri relativamente pericolosi di Barcellona, ​​la cosa peggiore che potrebbe accaderti è la perdita di una borsa o di un cellulare tra la folla di turisti a causa dei borseggiatori. 

Quartieri pericolosi Barcellona: dove non è consigliabile camminare dopo mezzanotte

Quartieri pericolosi Barcellona: Park Güell

Questo parco è una delle destinazioni più popolari tra i turisti a Barcellona. Mentre osservi il suo valore culturale ed estetico, dovresti stare attento a non perdere di vista nessuno dei tuoi beni personali. Il trucco più comune dei ladri in questo luogo è la cosiddetta “truffa della cacca di uccello”. Di norma, una signora o un signore di mezza età si avvicina a te, osservando che ti è caduta addosso della cacca di uccello (in realtà, il liquido bianco potrebbe essere cioccolato bianco o sapone liquido). Mentre la signora o il signore ti “aiuteranno” a ripulire le tracce di questo spiacevole incidente dai tuoi vestiti, il tuo portafoglio e/o il tuo cellulare spariranno per sempre. Tutto accade in un lampo, a causa di agili e giovani complici che si muovono quasi invisibilmente intorno a te senza che neanche tu te ne accorga. Pertanto, è fondamentale essere il più cauti possibile e non lasciare che gli estranei tengano le tue cose o i tuoi oggetti personali e ignorare chiunque cerchi di distrarti. 

Quartieri pericolosi Barcellona: dove non è consigliabile camminare dopo mezzanotte

Quartieri pericolosi Barcellona: La Mina, Sant Adrià de Besòs

Nel discutere le aree più pericolose di Barcellona, ​​dovremmo chiarire che nell’Unione Europea, la Spagna è seconda solo all’Austria per il livello più basso di reati particolarmente gravi. È vero che a Besòs, La Mina e Besòs Mar vedrai più spazzatura per le strade e potresti essere stupito che le strade siano quasi vuote quando cala la notte. Qui, potresti incontrare figure o alcolisti dall’aspetto sospetto. Inoltre, potrebbero esserci più senza tetto per le strade qui che in tutti gli altri quartieri di Barcellona.

Tuttavia, sarebbe un’esagerazione dire che questi luoghi “spaventano a morte” o che dovrai affrontare situazioni pericolose per la tua vita. Sicuramente un consiglio che possiamo darti è che non è una buona idea parcheggiare un’auto qui per motivi di sicurezza.

Inoltre e soprattutto, non bisogna lasciare gli oggetti personali in vista all’interno della tua auto. Va notato che per un paio d’anni, numerosi combattimenti sono stati registrati proprio qui. Quindi, ad oggi, la polizia controlla con forza quest’area, specialmente durante la cosiddetta stagione “calda” o turistica.

Quartieri pericolosi Barcellona: dove non è consigliabile camminare dopo mezzanotte

Quartieri pericolosi Barcellona: Rambla de Raval

È importante ricordare che Barcellona è una città di contrasti. Anche se parliamo di strade pericolose a Barcellona, ​​ciò non significa necessariamente che queste strade siano testimoni di criminali armati fino ai denti. Tuttavia, il viale noto per la sua famosa scultura del gatto in bronzo è uno dei punti di raccolta più comuni per queste persone. Durante le ore diurne, probabilmente non penseresti che questo sia un quartiere da evitare di notte. Di conseguenza, c’è un parco giochi per bambini nel mezzo del viale e panchine per residenti e turisti sparsi in tutta l’area.

Tuttavia, se dovessi vagare un po’ più a destra del famoso gatto, vedrai vicoli con case abbandonate, persone che passeggiano per le strade senza alcuno scopo apparente, pareti coperte di graffiti e molta solitudine. Di sera, i bar e le caffetterie di questo viale si aprono e la gente cammina in gruppo da un luogo a un altro.

Eppure, alcune stradine abbandonate sono ancora completamente vuote, e solo le ombre solitarie perseguitano le strade in questa zona. Se hai un istinto di sopravvivenza di base, è molto probabile che semplicemente non entrerai in luoghi così bui. Sebbene in queste strade non accada nulla di spaventoso, molte delle attività che si verificano qui potrebbero essere illegali.

Quartieri pericolosi Barcellona: dove non è consigliabile camminare dopo mezzanotte

Barcellona comunque resta una città molto sicura e sorvegliata dai Mossos d’Esquadra e sopratutto interessante e con una quantità d’arte immensa! Seguite i suggerimenti che vi abbiamo scritto in questo articolo e non dovrete preoccuparvi!

Prima di partire vi consigliamo di leggere l’articolo in cui l’abbiamo spieghiamo Come fare la valigia in maniera intelligente!

Un altro articolo che vi proponiamo (dato che la Spagna è tutta stupenda) se voleste visitare anche il nord, è : Spagna del Nord cosa vedere

Potrebbe interessarvi anche: Libri di Viaggio: un ottima idea per San Valentino… e non solo! 

Grazie per aver letto questo articolo di tototravel.it e non esitate a contattarci per idee, suggerimenti e perchè no, critiche!

“Wherever I May Roam”