Cosa fare a Philadelphia “must” e “off the beaten path”!
27 Febbraio 2019
trucchi per prenotare voli aerei
Come trovare offerte per i voli migliori, più convenienti, più comodi e con il miglior rapporto qualità prezzo
3 Marzo 2019
Show all

Quando andare a Civita di Bagnoregio

Quando andare a Civita di Bagnoregio – Quando si scrive di Borghi d’Italia, soprattutto all’estero, c’è un’immagine che si accosta perfettamente all’argomento trattato. Indovinate qual’è? E lei ovviamente: Civita, frazione di Bagnoregio. E anche sulla copertina della famosa rivista Condé Nast Traveller nel numero che parla di 65 magiche località “l’Italia Nascosta” ecco ancora una foto accattivante di Civita di Bagnoregio. Anche se, per fortuna o purtroppo, non è più tanto nascosta… e se non ci siete mai stati non potete definirvi dei veri viaggiatori! Forse sarà per la sua posizione al centro della Valle dei Calanchi o perché è abitata da sole 16 persone. Magari l’essere raggiungibile solo attraversando un ponte pedonale o la sua storia millenaria che la attribuisce inizialmente agli etruschi. Resta il fatto che è sicuramente uno dei borghi più belli d’Italia. Ma è comunque abbastanza turistico e la traversata del ponte può essere spiacevole con clima avverso. Nasce quindi spontanea la domanda: Quando andare a Civita di Bagnoregio?

Quando andare a Civita di Bagnore

Quando andare a Civita di Bagnoregio per non trovarla invasa dai turisti

Il “paese che muore” (o anche “la città che muore“) è uno dei soprannomi che le sono stati dati. Ma dal punto di vista turistico è molto lontano dalla realtà.

Quindi il primo consiglio se volete trovarvi a girare romanticamente soli tra le sue casette medievali è ovviamente quello di non andarci nel weekend.
Lo stesso dicasi per i periodi di alta stagione.
Ma se proprio non avete alternative, cercate almeno di arrivare abbastanza presto la mattina in modo da godervene il risveglio.

Tuttavia, visitarla durante le feste natalizie è comunque molto suggestivo, perché sembra di trovarsi in un presepe vivente. Negli altri giorni del periodo invernale il posto è molto meno frequentato, anche perché la traversata del ponte può essere una bella sfida con il vento freddo.

Chiaramente considerate anche andandoci fuori periodo potete rischiare di trovare qualche attività chiusa, ma che questo viene compensato dall’area fiabesca e di mistero che il luogo assume quando meno frequentato.

Valutate quindi qual è la vostra vera motivazione per cui andate a visitare questa città incantata in base a quello potrete migliore.

Quando andare a Civita di Bagnore

Quando andare a Civita di Bagnoregio in base al clima

Per arrivare nello splendido Borgo ricordatevi che dovrete dovrete attraversare un suggestivo ponte di circa 300 metri sopra la vallata e che dovete farlo con i vostri bei piedini (solo i residenti possiedono permessi speciali per utilizzare ciclomotori). Quindi date sempre un’occhiata alle previsioni del tempo ed evitate di farlo quando c’è vento forte perché vi colpirebbe sferzante durante la traversata. Per non parlare della pioggia. Se poi c’è pioggia e vento freddo insieme vi sembrerà più un’avventura sull’Himalaya che non una romantica e panoramica escursione in un luogo dove aleggia un’atmosfera magica, fuori dal tempo.

Primavera e autunno quindi sono i periodi migliori dal punto di vista del clima, con una temperatura ideale per rendere piacevole la camminata.

Per il resto il borgo medievale si trova tutto sommato in centro Italia ed ha una temperatura mite che difficilmente scende sotto lo zero anche nei mesi più freddi e altrettanto raramente sale sopra i 30 gradi anche nei periodi afosi. Le temperature medie passano dai circa 5-6 gradi di dicembre e gennaio ai quasi 25 di luglio e agosto, con un escursione termica diurna di solito moderata.

E mi raccomando Controllate sempre bene il clima della destinazione prima di preparare la valigia!

Quando andare a Civita di Bagnoregio per gli eventi particolari 

Anche a Civita e a Bagnoregio, come nella maggior parte dei borghi d’italia, ci sono degli eventi particolari, delle feste di paese o delle rievocazioni storiche.
Il mio consiglio è quello di controllare le date di volta in volta sul sito della città per vedere cosa c’è in programma prima di decidere quando andare a Civita di Bagnoregio.
Ad esempio vale la pena di vedere il Palio della Tonna (di solito a giugno e settembre) che regala al caratteristico Borgo una giornata di vivacità, spezzando la sua solita quiete. I fantini discutono animatamente e il pubblico fa il tifo con clamore. É una festa medievale molto interessante che permette di calarsi in un atmosfera del passato e di ammirare i fantini che corrono in groppa agli asini nella piazzetta di San Donato.

Bene. Spero abbiate le idee chiare su quando andare a Civita di Bagnoregio e se avete fretta di organizzare il viaggio leggete anche “Come organizzare un viaggio in un giorno

Aspetto con ansia i vostri commenti. Buon viaggio!