la gomera canarie
La Gomera Canarie
24 Maggio 2020
viaggi da fare da soli
Viaggi da fare da soli: dove andare
27 Maggio 2020
Show all

Fuerteventura cosa fare

fuerteventura cosa fare

Fuerteventura cosa fare – Amici, vi annunciavamo che non vedevamo veramente l’ora di fare un articolo dedicato alla nostra isola del cuore; la selvaggia, rilassante, ed assolata Fuerteventura, si perché una volta preso coscienza della sua bellezza vi domanderete cosa fare in quella che è la seconda isola più grande dell’arcipelago canario, beh in questo articolo ve ne parleremo. Iniziamo però con la descrizione delle sue innumerevoli bellezze: si trova nell’Oceano Atlantico a 100 km dalla costa settentrionale dell’Africa. È nota soprattutto come meta di vacanze per le spiagge di sabbia bianca e per il clima caldo tutto l’anno, reso più fresco dai venti costanti. La moltitudine di spiagge è interrotta da scogliere e baie riparate, insomma una meta adatta a tutti, dalle famiglie, alle coppie che amano anche praticare sport acquatici: come surf, windsurf e kitesurf. Designata come Riserva della Biosfera, Fuerteventura è una destinazione dove convivono un paesaggio naturale splendido e uno stile di vita rilassato, con eccellenti strutture e attrazioni. Nelle aree urbane e rurali di Fuerteventura vi sono innumerevoli promemoria della ricca storia dell’isola, come le chiese storiche, i mulini a vento, i musei e le case ancestrali. Nel frattempo, la vita a Fuerteventura è accesa durante tutto l’anno. Vi sono sicuramente dei picchi stagionali, ma generalmente la frequenza dei visitatori più costante rispetto alle altre isole delle Canarie.

fuerteventura cosa fare

Fuerteventura cosa fare viaggiando in famiglia.

Fuerteventura ospita alcuni dei paesaggi più belli che si possono trovare alle Canarie. Galleggiante tra le acque dell’Atlantico, la sua natura vulcanica incontaminata offre diversi scorci surreali da fotografare e condividere, ma anche esperienze accattivanti per l’anima che vi daranno una prospettiva diversa del mondo in cui viviamo. Diciamo che se siete in famiglia prediligerete spiagge sabbiose e tranquille (magari anche poco ventilate) e sicuramente la Costa Calma potrebbe essere una zona che fa al caso vostro.

La spiaggia della penisola di Jandía corre da Morro Jable a Costa Calma per 21 km. Tutta la spiaggia è divisa in diverse sezioni, ed è persino possibile camminare da Morro Jable a Costa Calma o viceversa, in 5 o 6 ore di passeggiata, e tornare indietro in autobus. La parte della spiaggia dove si trova il faro, centro turistico di Jandía, è anche chiamata Playa de Matorral, ed è l’ideale per le famiglie con bambini: sabbia fine di colore chiaro, mare pulito e poco profondo. Playa de Sotavento, lunga 5 km, si trova sulla costa sud-est di Fuerteventura. La spiaggia è divisa nelle zone di Playa Risco del Paso e di Playa Barca. Ogni anno qui si svolgono campionati mondiali di windsurf e kitesurf. Anche le strutture che troverete sono per lo più resort, albergi, e case vacanze dove potre alloggiare in tranquillità. Se alloggiate in quella zona, allungatevi e visitate la vcittadina di Morro Jable, a sud dell’isola, con i suoi negozi ed il lungomare assolato è veramente una meta piacevole.

Un ritmo della vita lento e seducente attende i visitatori dei villaggi dell’entroterra di Fuerteventura. Pensate a case di pietra bianche, a piccole abitazioni in pietra con travi di materiale lavico, a vialetti ombreggiati da palme e vista sulle montagne. Chi deciderà di dedicare un giorno all’esplorazione di questi villaggi, dovrà sicuramente sceglierne due: Betancuria e Antigua. Il primo, Betancuria, è situato nell’omonimo Parque Rural de Betancuria e fu capoluogo dell’isola fino al 1834. Per scoprire il suo passato visitate il Museo Artizanato e il Museo Archeologico. Il villaggio di Antigua è situato invece nella zona est di Fuerteventura. Distese di campi, casolari e mulini a vento, questo è ciò che denota il paesaggio. La maggior parte della vegetazione si concentra sulle grandi vallate e gole, dove potrete vivere una sensazione di pace e tranquillità. Ci sono tre spazi naturali protetti che vale sicuramente la pena visitare.

Se invece amate la vita un pò più vivace non perdetevi la graziosa Corralejo, situata a Nord dell’isola la graziosa cittadina vi offrirà oltre che negozi e ristoranti anche belle spiagge ed ottimi collegamenti per le isole di Lobos e Lanzarote. Una volta visitate le spiagge non perdetevi Le dune di Corralejo  un parco naturale formato da una lunghissima spiaggia di sabbia bianca, che copre più di 2500 ettari. Qualora decideste invece di prendere un’imbarcazione da turismo per raggiungere l’isola di Lobos (ne troverete tantissimi al porto di Corralejo e nei vari tourist information che troverete nella Calle principal), non perdetevi Il Parque Natural de la Isla de Los Lobos che si trova sull’omonimo isolotto. Los Lobos è un’isola vergine e l’unico modo per arrivarvi è in barca. Per proteggere la natura non è permesso trascorrere la notte nell’isola, pertanto è possibile visitarlo soltanto tramite gite organizzate di un giorno.

Il nostro consiglio è anche se avete a disposizione qualche giorno in più quello di prendere, sempre da Corralejo, un traghetto(saranno più o meno 25 minuti di navigazione) e raggiungere Lanzarote. L’isola che vi troveret davanti sarà come visitare un vero e proprio paesaggio lunare, costellato di casette bianche e spiagge dorate. Cercate di prendere i pacchetti per i turisti che troverete anche nei vari chioschi informazioni che con una giornata vi faranno visitare anche il parco naturale di Timanfaya. La parte centrale dell’isola infatti è totalmente vulcanica e visitabile solo con gite organizzate. Ne vale davvero la pena.

Ultimo suggerimento, se avete bambini piccoli, non perdetevi Oasis Park. Oltre ad essere l’unico giardino zoologico e parco botanico dell’isola, l’Oasis Park Fuerteventura è l’unico delle isole Canarie con ippopotami ed elefanti africani. Ed è uno dei pochi in cui è possibile interagire con i lemuri! È inoltre possibile visitare da vicino la fauna selvatica in un particolare percorso a dorso di cammello che va dalla cima di una montagna fino all’interno del parco. Ma si consiglia di acquistare i biglietti per il Camel Safari all’arrivo perché si esauriscono velocemente. Il prezzo si aggira intorno ai 35 euro per gli adulti e 20 euro per i bambini.

fuerteventura cosa fare

Fuerteventura cosa fare viaggiando in coppia.

Il nostro primo suggerimento è quelli di noleggiare un auto(piccolo consiglio; utilizzate “Payless”, economica e conveniente) e di girarvi l’isola in completa libertà. Altro consiglio sulla scelta dell’auto; gran parte delle strade che vi poteranno alle spiagge sono sterrate quindi non noleggiate macchine troppo basse. Sull’isola vi sono molti hotel di piccole e medie dimensioni. Il modo migliore per scoprirla al meglio e calarsi nello spirito di Fuerteventura è quello di alloggiare presso uno dei tanti Bed and Breakfast oppure prendere un appartamento in affitto. Qualsiasi sia la scelta dell’alloggio, basti sapere che i prezzi sono molto economici e il rapporto qualità prezzo è in generale molto vantaggioso. Per dormire però vi sentiamo di consigliarvi la zona di Corralejo, un pò più viva la sera, girabile a piedi e ben collegata con le principali attrazioni dell’isola.

Amanti del mare, la prima spiaggia che sentiamo di consigliarvi per la sua spettacolarità è: Cofete. La spiaggia di Cofete non è adatta per il bagno, poichè le acque non sono mai calme. C’è qualcosa di misterioso in essa: desertica e solitaria, sullo sfondo si possono ammirare le montagne di Jandia che raggiungono un’altitudine di 800 metri. Il tempo è sempre fresco e le onde sono molto alte. La spiaggia rimane comunque scenografica e bellissima! La zona è frequentata sia da turisti che da persone del posto, ma è assolutamente inadatta per i bambini. Un’altra spiaggia spettacolare è El Cotillo; è un’area turistica ancora poco sviluppata, e questo è proprio ciò che rende questa spiaggia così bella. L’intera zona balneare è costituita da diverse baie, separate tra loro da rocce di lava e pietre. Anche se la baia è situata sulla costa occidentale, la più esposta ai venti, è possibile fare il bagno senza alcun problema. Diciamo che, non sarà facile raggiungerla, poiché dovrete arrampicarvi un po’ :-). Altra spiaggia dello stesso stampo che vi suggeriamo è quella di La Escalera, si trova poco prima de El Cotillo , e prende questo nome proprio dalla vertiginosa scala che vi dirigerà alla spiaggia. MERITA VERAMENTE TANTO, anche e soprattutto per le meravigliose piscine naturali che si formano con l’innalzamento della marea.

Essenzialmente l’isola è un grande vulcano, per cui vale la pena dedicarsi al trekking per esplorarla a piedi. Non perdetevi ad esempio la Montana de Tindaya, a nord-est, la montagna più antica delle Canarie ed era sacra per gli abitanti indigeni. Esplorate poi i crateri di lava intorno a Corralejo, fino ad arrivare a Lajares. Non dimenticatevi di portare sempre con voi una macchina fotografica: dagli scenari desertici alle spiagge, fino alle aree vulcaniche, ci sarà sempre qualcosa da immortalare. Per gli amanti delle foto, la splendida luce sull’isola regola colori e sfumature uniche. Fuerteventura è leggendaria tra surfisti, windsurfer e kiteboarder. Le dune di Corralejo sono il punto più popolare, ma i surfisti esperti che cercano di allontanarsi dalla folla si avventurano lungo la costa nord dell’isola fino ad El Cotillo, dove le spiagge selvagge sono colpite da venti impressionanti, ad intervalli di pause irregolari.

Ultimo consiglio : Il modo più veloce ed economico per arrivare a Fuerteventura è quello di prendere un volo diretto dall’Italia con compagnie low cost come Ryanair o Vueling. Meridiana assicura invece un volo diretto che parte dall’aeroporto di Verona. L’alternativa può essere invece un volo con Iberia, con scalo a Madrid o Barcellona, con partenze da Roma, Bologna, Milano, Firenze e molte altre città italiane.

Insomma ragazzi, è impossibile descrivervi la bellezza di quest’isola e tutte le sensazioni meravigliose che ha trasmesso a noi. Fuerte( come amorevolmente la chiamiamo noi) non è visitabile una sola volta, ma diverse volte per essere apprezzata veramente come dovrebbe essere; è pace, tranquillità, vita serena e selvaggia proprio come le sue terre. A noi ha rapito il cuore, e siamo certi che farà lo stesso con voi.

KIA ORA!

Infine un consiglio IMPORTANTE che vale in caso necessitiate di ricaricare urgentemente il vostro Smartphone, Tablet o qualsiasi Device dotato di presa USB, potete utilizzare il Solarcharger PowerBank dotato di cella fotovoltaica  che lo renderà sempre pronto all’uso.

Se volete lo potete trovare in OFFERTA SPECIALE CLICCANDO QUI

SOLARCHARGER

IMPORTANTE se siete appassionati di fotografia e video ci sentiamo di consigliarvi un articolo che ormai permette di portare a casa scatti e video incredibili, lasciando un ricordo ancora più magico del nostro viaggio. Si tratta del Drone Amatoriale che da oggi potete trovarlo in OFFERTA CLICCANDO QUI 

drone amatoriale

Potrebbe anche interessarvi leggere:

 

Ciao siamo Flavio e Roberta , grazie per averci letto su Tototravel.it e ricordatevi di seguirci su Instagram e per qualsiasi richiesta non esitate a contattarci !