meta estiva limassol cipro foto copertina
Meta estiva: Limassol Cipro
18 Aprile 2020
mete estive economiche foto copertina
Mete estive economiche
20 Aprile 2020
Show all

Cosa vedere a Malta

cosa vedere a malta foto copertina

Cosa vedere a Malta- Piccola isola posta al centro del mar Mediterraneo, Malta negli ultimi decenni è divenuta meta turistica sempre più frequentata. A visitare questo gioiello del Mediterraneo sono soprattutto ragazzi che vanno a Malta per imparare la lingua inglese, giovani in cerca di divertimento, persone adulte che nei periodi invernali vengono a godersi il relax e il sole. Malta non offre solo relax e divertimento ma anche cultura, cibo e molto altro, in questo articolo vi consiglio cosa vedere a Malta e cosa fare in un ipotetica vacanza di quattro giorni, buona lettura.

cosa vedere a malta foto 1

Cosa vedere a Malta – Primo giorno (La Valletta –Mdina)

Nel primo ipotetico giorno della nostra vacanza andrei a visitare la capitale di Malta, La Valletta, essa è sede di elaborata architettura barocca grazie all’ordine di San Giovanni in seguito all’assedio del 1565. Alcune cose da vedere a La Valletta sono l’Auberge de Castille, il Forte Sant’Elmo e il Museo della Guerra, la Chiesa parrocchiale di Sant’Agostino, il Palazzo del Gran Maestro, la Concattedrale di San Giovanni (€ 10 per entrare), i Giardini di Barracca Superiore, e Teatro Manoel. Per gli appassionati di storia: non perdere The Malta Experience, uno spettacolo audiovisivo che racconta la storia di 7000 anni di Malta (€ 16 a persona). Poi mi sposterei nella vicina Mdina, essa è un’antica città ed è stata per un breve periodo la capitale di Malta. Alcuni potrebbero scegliere di trascorrere 2-4 ore alla scoperta di Mdina e Rabat (sono a pochi passi l’uno dall’altro), mentre altri saranno felici di fare un breve viaggio per attraversare ogni città e andare avanti. I siti da vedere a Mdina sono la Porta di Mdina, la Cattedrale e il Museo di San Paolo, il Palazzo Comunale, la Banca Giuratale e gli splendidi Palazzi di Mdina. Gli appassionati di storia dovrebbero saltare per la mostra al Museo dei Cavalieri di Malta (€ 6,50) e la Mdina Experience (€ 6). Una breve passeggiata di 5 minuti da Mdina ti porta nell’antica Rabat. I principali siti di Rabat sono le Catacombe di Sant’Agata e di San Paolo (€ 5).

cosa vedere a malta foto 2

Cosa vedere a Malta – Secondo giorno (Grotta Azzurra-Birzebbugia)

Al secondo giorno di vacanza si può fare un bel giro nella parte orientale dell’isola, iniziando dalla Grotta Azzurra. Essa è un’enorme e bellissima grotta marina sulla costa meridionale di Malta. La Grotta può essere vista andando in cima alla scogliera dove scendono gli autobus, ma per una migliore visione vi consiglio di andare su una delle piccole imbarcazioni che partono dal molo di Zurrieq per fare un giro attraverso la grotta ed esplorare le grotte vicine (€ 8 a persona). Poi rilassati sulla bella spiaggia di sabbia bianca qui a Birzebbugia per il pomeriggio dopo questi ultimi due giorni caotici. Non c’è molto da vedere a Birzebbugia e persino la vista della spiaggia è ostruita dall’industrializzazione e dai container di spedizione in lontananza. Se andare in spiaggia non fa per te, dai un’occhiata alla grotta di Ghar Dalam o al villaggio di Borg-in-Nadur. Infine ci si può dirigere verso Marsaxlokk, un pittoresco villaggio di pescatori sulla costa sud-est di Malta. Questo è un ottimo posto dove andare al tramonto per le foto dei colorati pescherecci ancorati nell’acqua mentre il cielo cambia da blu a sfumature rosa-arancio.

cosa vedere a malta foto 3

Cosa vedere a Malta – Terzo giorno (Comino- Gozo)

Il terzo giorno ci si dirige verso la destinazione più nota di malta, la Laguna Blu di Malta. Questa laguna e questa minuscola spiaggia di Comino hanno alcune delle acque più limpide che troverai nel Mediterraneo. È facile capire perché tutti si radunano qui. Attenzione: arrivate il prima possibile (il primo traghetto da Cirkewwa parte alle 9:00). Questo posto è estremamente affollato e c’è solo una manciata di sedie a sdraio disponibili per l’affitto sulla spiaggia, altrimenti, dovrai stendere il tuo asciugamano su una roccia. C’è di più da vedere nella piccola isola di Comino oltre alla Laguna Blu! Comino prende il nome dal cumino che un tempo cresceva selvaggio sull’isola. Alcuni siti da vedere su Comino includono la Torre di Santa Maria, la Baia di San Nicola, la Baia di Santa Maria e la Batteria di Santa Maria. Per i viaggiatori più intrepidi che amano un po’di solitudine c’è un campeggio a Santa Maria Bay, a pochi passi dalla spiaggia. Alcuni possono scegliere di dedicare un’intera giornata al tour di Gozo ma io consiglio di accoppiarlo con un viaggio a Comino. Le cose notevoli da vedere su Gozo sono la chiesa di Xewkija, la baia di Xlendi, la baia di Dwerja e il mare interno (questa è anche la fermata in cui un tempo si trovava la Finestra Azzurra fino al suo crollo nel 2017, ma non preoccuparti che la piscina naturale di roccia sta ancora lì ed è  ancora un bellissimo spettacolo da vedere), i templi di Ggantija e la baia di Ramla.

cosa vedere a malta foto 4

Cosa vedere a Malta – Quarto giorno (Ghajn Tuffieha Bay)

Nell’ultimo giorno di visita a Malta ti consiglio di andare alla  famosa Golden Beach e proseguire fino alla Torre Ghajn Tuffieha, situata su una collina sopra l’acqua. Da lì continua a camminare lungo il sentiero fino alla spiaggia di Ghajn Tuffieha Bay, dove puoi fare una nuotata e goderti la stretta striscia di sabbia. Dopo esserti riposato e fatto una bella nuotata, continua a salire verso la manopola come una sporgenza che si protende nell’oceano. Da quassù avrai una splendida vista panoramica sulle spiagge di entrambi i lati. Dopo il ritorno da Ghajn Tuffieha a La Valletta, prendi un traghetto (€ 1,50) o una barca privata (€ 2) da La Valletta verso le Tre Città. I nomi sono Birgu, Senglea e Cospicua e sono tutti a breve distanza l’uno dall’altro. Sono stati abitati dal Medioevo. I siti da vedere nelle tre città sono Fort St Angelo, Fort St Michael, Grand Harbour e Cottonera Lines of Fortification. Da vedere anche il villaggio dei pescatori non lontano da Valletta.

La cucina maltese ha influenze da diverse altre culture grazie alla sua posizione chiave nel Mediterraneo. Più evidenti saranno le influenze siciliane e inglesi, seguite da quelle spagnole, francesi, mediterranee e maghrebine. Detto questo, oltre a Pastizzi, i piatti maltesi possono essere difficili da trovare nei ristoranti. Le catene italiane di fast food, kebab e globali sono ovunque a Malta. Da mangiare assolutamente  lo Stuffat Tal-Fenek: uno stufato di coniglio maltese. Il piatto nazionale Pastizzi: deliziosi pasticcini fritti in scaglie, tipicamente ripieni di ricotta o piselli. Può essere trovato nei negozi per le strade. Kawlata: una zuppa di verdure. Ftira Ghawdxoja: focaccia farcita o condita con Gbejniet (un formaggio di latte di pecora originario di Gozo) e patate. Torta Lampuki: torte ripiene di pesce Lampuki, patate, spinaci, capperi, menta e olio d’oliva.

Il mondo è un libro e chi non viaggia ne conosce solo una pagina” Cit. Sant’Agostino

Per ulteriori informazione non esitate a CONTATTARMI!

Potrebbero interessarvi anche: